Anche se sono la prima ad ammettere che forse non sono in grado di recensire uno scarpone da trekking se non sono un'appassionata escursionista, ne so qualcosa di scarpe comode e sono sempre a caccia di un buon paio! Nove anni fa ho subito un intervento chirurgico per correggere un alluce valgo al piede sinistro. Dopo aver sopportato diversi intoppi nel processo di guarigione e riabilitazione fisica, ho scelto di non far correggere il piede destro. Mi sono ritrovata con un piede di larghezza normale che mi dà ancora problemi e uno che richiede una larghezza ampia e un sostegno extra. Trovare scarpe belle e comode è un'impresa. Ho una collezione di scarpe che stanno cadendo a pezzi perché comprarne di nuove è una tale seccatura.

Sono rimasta estasiata quando mi è stato chiesto di provare le Boulder Boot di Lems. Oltre al comfort e al sostegno offerti, questi scarponi da trekking sono eleganti. So che quest'anno vanno di moda gli stivali a forma di anatra, ma faccio fatica a seguire questa tendenza. I Lems Boulder Boot, invece, sono la perfetta combinazione di stile e funzionalità. Hanno un design robusto che si abbina perfettamente a una camicia di flanella e a un gilet isolante, e la scelta dei colori è ottima! Ho optato per il Navy Stout, pensando che nascondesse meglio lo sporco, ma dopo aver ricevuto i miei stivali e aver visto i materiali di cui sono fatti (nylon e pelle)... penso che qualsiasi colore sia in grado di resistere agli elementi. Si possono facilmente lavare gli scarponi dopo una lunga escursione nei boschi o una veloce passeggiata in un cortile fangoso.

Per quanto riguarda il comfort, i Lems Boulder Boot sono il top per me. Innanzitutto, sono leggerissimi. Immagino che siano perfetti da mettere in uno zaino o in una valigia. È così piacevole fare una lunga passeggiata e non avere la sensazione che i piedi pesino tre chili in più a causa delle scarpe da trekking. Sono anche estremamente comode. La larghezza è più che adeguata per i miei problemi di alluce valgo, ma non troppo spaziosa. Li ho indossati con i calzini di tutti i giorni e con quelli da alpinismo. Entrambi i calzini si sono sentiti a proprio agio all'interno dello scarpone. Anche l'altezza è ottima; ha fornito un adeguato sostegno alla caviglia senza dare una sensazione di eccessiva aderenza o restrizione.

Quando è nato mio figlio, due anni e mezzo fa, ho preso l'impegno di iniziare a godermi di più l'aria aperta. Voglio insegnargli quanto sia importante prendersi del tempo per entrare in contatto con Madre Natura e diventare un amministratore della sua conservazione. (Dopo tutto, non posso essere una donna che promuove la salute e il benessere attraverso Hawks Homestead, LLC se passo tutto il giorno in casa seduta sul mio divano). Da allora, abbiamo trascorso più tempo nei boschi come famiglia di quanto ne avessi trascorso nei dieci anni precedenti... e, ad essere onesti, il Lems Boulder Boot si è rivelato il miglior scarpone da trekking che non avrei mai saputo di volere. Non vedo l'ora che il clima sia più mite in primavera per poter tornare all'aria aperta e creare ricordi, così da poter mettere davvero alla prova questi scarponi.

Additional Articles

Stivali da trekking a pianta larga: Qual è il vantaggio?

Se non avete mai provato un'escursione con un paio di scarponcini da trekking a punta larga, potreste provare dolore e fastidio inutili ai piedi.

Back to News