Con nomi quasi identici, è facile confondere la Primal 2 con la nuova Primal Zen, ma ci sono alcune differenze fondamentali tra le due scarpe.

Dopo quasi un decennio di prototipi e test, abbiamo semplicemente preso le caratteristiche preferite della Primal 2 per creare la Primal Zen, una scarpa simile ma diversa per soddisfare esigenze diverse.

Vediamo le differenze tra le due scarpe per aiutarvi a decidere quale sia quella giusta per voi. Anche se non saremmo delusi se non riusciste a decidere tra le due. Siamo di parte, ma pensiamo che siano entrambe fantastiche.

PRIMAL 2 VS. PRIMAL ZEN IN SINTESI

Primal 2

Primal Zen

Caduta del tallone

Caduta a zero

Caduta a zero

Forma fisica

  • Linguetta e sistema di allacciatura
  • Ampio alloggiamento per la punta
  • Altezza di pila di 9 mm
  • Linguetta a soffietto con sistema di allacciatura
  • Ampio alloggiamento per la punta
  • Altezza di montaggio di 11 mm

Utilizzo

Urbano/casuale

Urbano/Casuale

Vegan-friendly

Peso

6,9 oz (M10 / W11,5)

8,2 oz (M10 / W11,5)

Somiglianze e differenze tra i due modelli

Considerate il Primal Zen come l'erede del Primal 2, proprio come il Principe Carlo per la Regina Elisabetta. Questo non significa che il Primal 2 andrà da qualche parte, Lems sta solo espandendo il suo Regno Primal!

La Primal Zen ha la stessa calzata e la stessa sensazione della Primal 2, compreso il tallone a goccia zero e l'ampio alloggiamento della punta per dare spazio alle dita dei piedi. Il taccoa goccia zero in entrambe le scarpe permette ai piedi di essere più reattivi al suolo, favorendo la postura, l'equilibrio e l'allineamento della colonna vertebrale.

La differenza principale è che abbiamo aggiunto una base più solida alla Primal Zen (rispetto al tallone più arrotondato della Primal 2) e 2 mm di suola in più per una maggiore protezione e durata.

Entrambi i modelli sono ottime opzioni super minimaliste, vegane e adatte a muoversi in città. Tuttavia, la Zen offre una larghezza maggiore della suola rispetto alla Primal 2 e un tocco di ammortizzazione in più, pur mantenendo il peso contenuto.

I materiali utilizzati in entrambi i modelli sono in mesh traspirante per aumentare il flusso d'aria attraverso i piedi e asciugarsi rapidamente in caso di maltempo (anche se nessuno dei due modelli è impermeabile).

Per coloro che indossano Punta Corretta con le loro scarpe, troveranno che si adattano perfettamente alle Zen come alle Primal 2!

L'uso migliore per ogni scarpa

Poiché la Primal 2 e la Primal Zen sono molto simili, sono abbastanza intercambiabili in termini di utilizzo.

Entrambe le scarpe sono leggere come una piuma e sono fatte per le avventure urbane e le commissioni di tutti i giorni, come portare a spasso il cane, incontrare gli amici per l'happy hour o spostarsi in bicicletta attraverso la città.

La differenza principale sta nel peso, nell'ammortizzazione e nella maggiore larghezza della suola delle Primal Zen.

Ecco cosa consigliamo per una durata e una longevità ottimali per ciascuna scarpa:

Primal 2
  • Escursioni occasionali
  • Pendolarismo in bicicletta
  • A spasso con il cane
  • In città
  • Viaggio
Primal Zen
  • Escursioni casuali
  • Pendolarismo in bicicletta
  • A spasso con il cane
  • In città
  • Viaggio

Stile

La Primal 2 è disponibile in sei diverse varianti di colore, per lo più monocolore e senza segni di design. La suola minimale conferisce alla scarpa un aspetto più snello e riduce il peso. Se la vostra camminata sembra un po' più veloce, forse è per questo.

In confronto, la Primal Zen ha un aspetto più atletico grazie alla suola più spessa e all'imbottitura aggiuntiva della linguetta e dei materiali. Le Primal Zen saranno disponibili all'inizio della primavera in due diverse colorazioni: Asphalt e Woodland. Le White Sand saranno disponibili a fine primavera/inizio estate.

Entrambi i modelli sono unisex!

Qual è la scarpa giusta per voi?

Se cercate una scarpa per tutti i giorni, per fare le commissioni, portare a spasso il cane o fare un giro in città, non potete sbagliare con nessuna delle due.

Se preferite un aspetto più atletico, scegliete la Primal Zen. Se invece amate un look più minimale, la Primal 2 potrebbe fare al caso vostro.

Entrambe le scarpe sono dotate di un ampio alloggiamento per la punta, ma se avete gravi calli o piedi molto larghi, la Primal Zen potrebbe essere la scelta migliore.

Qualunque sia la vostra scelta, possiamo garantirvi che avrete un bell'aspetto e che i vostri piedi saranno comodissimi!

Additional Articles

Le scarpe alte proteggono meglio le caviglie?

Le distorsioni della caviglia sono tra le lesioni sportive più comuni, soprattutto tra gli escursionisti e i trail runner che camminano su terreni irregolari.

Ogni quanto tempo bisogna sostituire le scarpe?

Se siete corridori, probabilmente conoscete la regola generale secondo cui è necessario sostituire le scarpe ogni 300-400 miglia. Ma che dire delle scarpe di tutti i giorni? Ogni quanto tempo vanno sostituite?

Back to News