Poiché le scarpe convenzionali possono sfigurare e indebolire i nostri piedi, chi vuole passare alle scarpe minimaliste dovrà affrontare un periodo di rodaggio.

La maggior parte delle persone che desiderano passare al minimalismo cerca di ricostruire la forza dei piedi, ridurre le lesioni e correggere le deformità, come ad esempio calli e dita a martello.

Il passaggio da scarpe tradizionali a scarpe minimaliste senza un periodo di transizione può causare lesioni e forti dolori. Questo articolo illustra i passaggi per una transizione sicura alle nuove scarpe minimaliste.

Iniziare lentamente

I nostri piedi hanno imparato a comportarsi e a funzionare in un certo modo dopo aver indossato per decenni scarpe tradizionali. I muscoli sono deboli, i legamenti e i tendini sono tesi e l'arco plantare non è in grado di fornire un sostegno completo.

Inoltre, la pianta del piede non è abituata a sentirsi più vicina al suolo, per cui le scarpe con suola più sottile risulteranno scomode in quanto la suola si adatta alla superficie più dura.

Una transizione rapida può sconvolgere il sistema e portare a lesioni come fratture da stress, indipendentemente dall'esperienza dell'atleta.

Il tempo di transizione varia da persona a persona, quindi prestate attenzione al vostro corpo e lasciate che siano i vostri piedi a dirvi quando sono pronti a passare alla fase successiva.

Iniziate la transizione indossando le scarpe minimaliste per 30 minuti al giorno in casa o al lavoro. Dopo le prime uscite potreste avvertire un po' di indolenzimento.

Una volta che si comincia a sentirsi più a proprio agio, si può iniziare ad aumentare l'uso con incrementi di 30 minuti.

Condizionare i piedi per la corsa

Dopo aver indossato comodamente le nuove scarpe per diverse ore al giorno, si può iniziare a correre.

Iniziate con un riscaldamento di un quarto o mezzo miglio, poi tornate alle vostre scarpe da corsa normali. Procedete così con le scarpe minimaliste a giorni alterni, aumentando gradualmente la distanza di un quarto o mezzo miglio ogni volta.

Ricordate di ascoltare il vostro corpo e di seguire il ritmo più adatto a voi. Interrompete la corsa se iniziate a sentire dolore.

Aiuto per la transizione alle scarpe minimaliste

Mentre i piedi passano al nuovo stile di scarpe, ci sono altre cose che si possono fare allo stesso tempo per rafforzare i piedi e riportarli alla loro forma naturale.

Indossare le dita dei piedi corrette Realizzate da un podologo, dita dei piedi corrette sono distanziatori in silicone che aiutano a riportare le dita dei piedi alla loro forma naturale. Come per il passaggio alle scarpe minimaliste, anche l'uso delle Correct Toes richiede un periodo di transizione, quindi tanto vale farlo contemporaneamente!

Indossare i calzini da punta Injinji Probabilmente avrete visto questi calzini dall'aspetto buffoma hanno un ruolo importante per chi vuole passare a scarpe dalla forma più naturale del piede. Le punte dei calzini permettono alle dita dei piedi di distanziarsi meglio e di lavorare in modo indipendente.

Eseguire esercizi di rafforzamento del piede Le scarpe tradizionali insegnano ai nostri piedi ad adattarsi ai problemi che creano, come la pronazione e la mancanza di arco plantare. Questo perché non permettono ai muscoli, ai tendini e ai legamenti di svolgere correttamente il loro lavoro e si indeboliscono con il tempo. Eseguire regolarmente esercizi di rafforzamento del piede aiuta a ripristinare la forma naturale del piede.

Cosa aspettarsi durante la transizione

È probabile che vogliate iniziare subito a lavorare, ma speriamo che dopo aver letto questo articolo capiate perché questa non è l'idea migliore.

È probabile che si avvertano dolori ai piedi, alle caviglie, ai polpacci e alla parte bassa della schiena. Ciò è dovuto al fatto che i muscoli si stanno ricostruendo e stanno imparando a funzionare come erano stati progettati.

Anni di uso improprio hanno fatto sì che il corpo si adattasse a un allineamento scorretto e l'indolenzimento è un segno che il corpo si sta correggendo.

Potreste anche notare che la vostra andatura di corsa è cambiata. Questo è del tutto normale ed è una conseguenza diretta dell'uso di scarpe a forma di piede. I corridori che indossano scarpe convenzionali tendono a colpire il tallone, mentre le scarpe minimaliste insegnano ai piedi a colpire il terreno prima con l'avampiede o con tutto il piede contemporaneamente.

Il cambiamento dell'andatura è naturale e può richiedere del tempo. Se si avverte un disagio, si può pensare di acquistare un paio di coppe per il tallone per aiutare la transizione.

Chi dovrebbe passare alle scarpe Zero Drop?

Chiunque è un ottimo ottimo candidato per le scarpe a caduta zero. La loro popolarità è aumentata nel corso degli anni, soprattutto nella comunità dei corridori.

Coloro che soffrono di lesioni croniche, deformità e altri dolori al piede sono in genere i primi a passare a uno stile più minimalista, ma questo non è l'unico motivo per passare alle scarpe zero-drop.

I vantaggi includono

  • Maggiore mobilità
  • Migliore postura
  • Il piede torna alla sua forma naturale
  • Riduzione delle lesioni
  • Forza della caviglia, della gamba e del piede

Se state pensando di passare da una scarpa tradizionale a uno stile più minimalista, Lems è il posto perfetto per trovare la vostra nuova scarpa preferita!

Additional Articles

Stivali da trekking a pianta larga: Qual è il vantaggio?

Se non avete mai provato un'escursione con un paio di scarponcini da trekking a punta larga, potreste provare dolore e fastidio inutili ai piedi.

Back to News